giovedì, novembre 23

Spreco capitale d’acqua. A Roma il 45 per cento va disperso nella rete


La Uil: investimenti al lumicino e tariffe alle stelle. Puntare su ammodernamento rete e aumento personale

conferenza stampa uil alberto civica

di Marco di Luciano e Paolo Pizzi

Uno: “l’acqua c’è, va prelevata e trasportata meglio”. Due: Basta inutili polemiche tra attori istituzionali”. Tre: “Lavorare in sinergia su un piano di investimenti serio”.  Queste le direttrici sulle quali questa mattina si è svolta la conferenza stampa della Uil Roma e Lazio sul caso acqua. “Basta con la formula dell’emergenza, ha esordito il segretario regionale Alberto Civca, questo modus operandi non risolve mai il problema che invece merita un approccio serio e un piano concreto”.

Investimenti immediati sulla rete, ripristino dei centri operativi e manutenzione del manto stradale. Queste in sintesi le possibili soluzioni individuate dalla Uil di Roma e del Lazio, in collaborazione con l’Eures e la UilTec, per risolvere definitivamente il problema della carenza d’acqua nella Capitale. “Soluzioni concrete e attualizzabili anche in breve tempo – commenta il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica – perché permetterebbero di dare una risposta certa ai tanti cittadini terrorizzati, in questi ultimi giorni, da comunicazioni spesso non veritiere, ma sicuramente d’impatto”.

One Comment

  • Giuliano

    L’emergenza acqua e un dato che per anni insiste in un modello di società e dello spreco un po’ come i rifiuti
    Da annni intere popolazioni soffrono la penuria dell’acqua migliori di essere umani nn hanno accesso al ba è essenziale
    Ora che le temperature atmosferiche di sono alzate oltre i 2 gradi centigradi che le nevicate si fannno piii scarse in montagna diviene anche un problema del nostro modello di sviluppo
    Un programma completo su Evitare Gli Spreche
    Interventi dell’agricoltura recupero delle acque piovane e ammodernamento e gestione Smart dellla rete idrica
    Sono anni che diciamo di uss ire dal modello emergenza
    Ma evidentemente la politica presa alla gara delle continue elezioni nn è capace di creare un programma sulle acque
    È tutto questo accadde allla scomparsa della notizia sui giornali tutto tornara come prima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *