martedì, agosto 21

Giorno: 19 febbraio 2018

Trasferimenti e delocalizzazioni. Scatta la protesta ad Auchan

Trasferimenti e delocalizzazioni. Scatta la protesta ad Auchan

Economia e Lavoro
Ancora trasferimenti e delocalizzazioni ai danni dei lavoratori. Adesso è la volta del colosso Auchan che, in virtù di un dichiarato calo delle vendite, ha cominciato ad inviare ai suoi dipendenti del punto vendita di Collatina le prime lettere di trasferimento con la motivazione di "disutilità della prestazione". Il tutto dopo aver licenziato nel 2015 circa 1.500 dipendenti sul territorio nazionale. Lettere che il sindacato ha subito contestato, proclamando da sabato scorso uno sciopero del personale (con adesione superiore al 90%) e che si estenderà nei prossimi giorni anche ai lavoratori degli altri ipermercati, per i quali si prospetta la stessa sorte. “Nonostante le trattative in corso, l’azienda ha proceduto con azioni unilaterali - commenta il segretario regionale della UilTucs,