domenica, settembre 23

Svolta per il parcheggio al De Lellis di Rieti


Vicino all’area a pagamento, ne sorgerà una nuova e gratuita. Prevista la risistemazione della viabilità intorno al nosocomio

di Alfonso Vannaroni
Svolta parcheggio De Lellis
La sosta a pagamento all’Ospedale De Lellis

Sì svolta più avanti o prima? Questo ancora non si sa. Ma sta di fatto che l’ospedale de Lellis avrà un’area di sosta totalmente gratuita. Un’area vicina a quella divenuta invece da qualche mese a pagamento. E che in città ha sollevato polemiche sempre più crescenti, perché ritenuta da tutti una decisone che «danneggia la collettività». La svolta – perché di svolta si tratta – è arrivata ieri dopo un vertice nella sede della Provincia di Rieti tra rappresentanze sindacali e assessorato regionale ai trasporti.

«Dopo una lunga e difficile riunione – hanno fatto sapere Cgil Rieti Roma Est Valle dell’Aniene, Cisl Roma Capitale Rieti e Uil Rieti – si è raggiunta una sintesi: la Regione Lazio si impegna a realizzare un parcheggio gratuito e a sistemare la viabilità nei pressi del nosocomio». I fondi necessari per la nuova opera saranno reperiti tra quelli già stanziati per la messa in sicurezza e adeguamento sismico del de Lellis. «Fondi che ammontano complessivamente a 76 milioni di euro – ha ricordato l’assessore regionale Fabio Refrigeri».

Superate le proposte del Sindaco e della giunta – che nei giorni scorsi avevano prospettato un servizio di bus navetta per limitare i disagi ai cittadini e ritenuta da subito dal segretario della Uil Alberto Paolucci «una soluzione parziale perché per quanto ben pensato, non potrà mai essere disponibile in ogni momento della giornata» – adesso i sindacati monitoreranno l’impegno delle istituzioni. «Quello di ieri è stato un importante passo avanti nella trattativa – hanno fatto sapere Cgil, Cisl e Uil – ci impegnano a verificare la reale intenzione per la soluzione della complicata situazione dell’area antistante l’ospedale che provoca gravi difficoltà nel movimento delle ambulanze, dei mezzi di trasporto pubblici e gravi disagi ai cittadini e ai lavoratori del nosocomio». E poi si apprestano ad affondare un altro colpo: «il prossimo incontro è previsto il 7 Marzo con il Consorzio industriale – fanno sapere Walter Filippi, Paolo Bianchetti e Alberto Paolucci – Al Consorzio e ai suoi soci chiediamo di farsi carico della situazione con una significativa presa di posizione assumendo l’impegno di sospendere il pagamento del parcheggio privato in attesa della risoluzione definitiva».

E’ difficile ricordare in città una presa di posizione così diffusa e condivisa. Così costante e continua. Così determinata. Che accada per la sosta a pagamento al parcheggio dell’ospedale può sembrare una risposta eccessiva, considerate le mille criticità della provincia reatina. Ma a volte accade – si accade, questa ne è la prova – che anche un piccolo episodio percepito dalla collettività come una grande ingiustizia, risvegli un intero territorio e la sua coscienza civica. E cosi sit in dopo sit in (leggi), volantinaggio dopo volantinaggio, mobilitazione dopo mobilitazione, quella decisione calata dall’alto si sgretola e si scioglie pian piano come la neve al sole.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *