martedì, agosto 21

Mese: maggio 2018

Acque reflue, l’Unione europea multa l’Italia

Acque reflue, l’Unione europea multa l’Italia

Cronaca e Attualità
Multa salata per l’Italia. La raccolta e il trattamento delle acque reflue del Paese è ancora fuorilegge in tanti luoghi lungo lo stivale. E così la Corte di giustizia dell’Ue condanna oggi l’Italia al pagamento di una somma forfettaria di 25 milioni di euro e una penalità di oltre 30 milioni per ogni semestre di ritardo nell’adeguamento alla legge. Dopo diciotto anni – il tempo massimo per mettersi in regola scadeva il 31 dicembre 2000 – oggi sono ancora settantaquattro le aree o i centri urbani sprovvisti di reti fognarie o di sistemi di trattamento delle acque di scarico. Un pochino meglio rispetto al 2012, quando la Corte di giustizia europea aveva condannato per la prima volta l’Italia perché erano 109 i comuni che non rispettavano il regolamento. Al nostro Paese era stato dato un
Quanto eri bella Roma. Sindacati in piazza

Quanto eri bella Roma. Sindacati in piazza

Cronaca e Attualità
Quanto eri bella Roma... Con questo slogan semplice ma efficace Cgil Cisl Uil scenderanno in piazza il 6 giugno per protestare contro l’immobilismo del Campidoglio. L’annuncio è stato dato dal segretario generale della Uil Lazio, Alberto Civica, durante i lavori del VII Congresso del sindacato di via Cavour. “In passato abbiamo più volte denunciato l’incapacità di programmare sul lungo periodo e i rischi di agire sempre in emergenza. Adesso siamo andati oltre – ha commentato Civica -  semplicemente non si agisce proprio. L’immobilismo ha sicuramente il merito di evitare gli errori, ma ha anche il grosso demerito di lasciare una città, la Capitale d’Italia, in balia di se stessa e purtroppo le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Non abbiamo intenzione di stare a guardare”. Dello s
Lavoro, libertà e giustizia sociale. I temi del congresso Uil

Lavoro, libertà e giustizia sociale. I temi del congresso Uil

Politica e Società
Lavoro, libertà, giustizia sociale. Sono queste le parole chiave che abbiamo scelto per il nostro 7 Congresso perché da questi valori bisogna ripartire per dare nuovo impulso al Paese. Come diceva Pertini, senza lavoro, senza giustizia sociale non c’è libertà, né soggettiva, né collettiva. E purtroppo la cronaca di questi ultimi anni ci dice che non c’è nulla di scontato. Giovani senza lavoro, disparità uomo – donna, donne uccise da ex amanti e da una società giudicante, discriminazioni contro gli immigrati, percepiti come intrusi anziché come risorsa, minori stranieri in difficoltà anche nell’assistenza medica. E’ questo lo scenario con cui ci confrontiamo ogni giorno, oltre una città – la Capitale – oramai allo sbando sotto tutti i punti di vista: dal trasporto, al decoro urbano, alla ma
Bambini scomparsi. In Italia ne sparisce uno ogni due giorni

Bambini scomparsi. In Italia ne sparisce uno ogni due giorni

Cronaca e Attualità
Bambini scomparsi. Ne sparisce uno ogni due giorni scompare. E quattro su cinque non vengono più ritrovati. Accade in Italia. Accade nel nostro civilissimo Paese. E’ un fenomeno drammatico quello che emerge dall’indagine di Telefono Azzurro, ‘Non lasciamoli scomparire’, presentata questa mattina in occasione della Giornata Internazionale dei bambini scomparsi. L’associazione gestisce dal 25 maggio 2009 - in collaborazione con il ministero dell'Interno e le forze dell'ordine - il numero unico europeo 116.000, attivo 24 su 24, complessivamente si è occupata di 1125 casi di bambini scomparsi perché fuggiti di casa o da un istituto, o perché rapiti o sottratti da un genitore, insieme con i numerosi minori non accompagnati provenienti dai Paesi extraeuropei. Solo nell’ultimo anno il numero
Anita Tarquini segretaria generale della Uil Frosinone

Anita Tarquini segretaria generale della Uil Frosinone

Politica e Società
E’ la prima donna eletta segretaria generale della Uil di un territorio del Lazio. Si chiama Anita Tarquini e da oggi è a capo della Uil di Frosinone. La Tarquini, entrata in segreteria nel 2006, proviene dal mondo della scuola e proprio sull’educazione del territorio intende incentrare i prossimi quattro anni. “La discriminazione, in tutte le sue varie declinazioni, è purtroppo un problema particolarmente diffuso in queste zone. Discriminazioni verso gli immigrati, ma anche verso le donne, molte delle quali non lavorano perché ricadono su di loro tutte le responsabilità della famiglia. E’ anche per questo che stiamo cercando di incrementare il comitato Pari Opportunità e da un anno abbiamo aperto, insieme all’Adoc, uno sportello dove le donne maltrattate possono trovare ascolto ed esse
A Ostia nasce Lungomare Falcone e Borsellino

A Ostia nasce Lungomare Falcone e Borsellino

Cronaca e Attualità
Un tratto di lungomare di Ostia dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. E’ l’iniziativa che il Comune di Roma ha realizzato in occasione della Settimana della legalità e del 26esimo anniversario della Strage di Capaci. Una decisione dal significativo valore simbolico, visto che la parte interessata che sarà denominata Lungomare Falcone e Borsellino, va dalle Mura Foreanee del Porto turistico di Roma a Piazza Lorenzo Gasparri, vale a dire la roccaforte del clan Spada. Il tutto è contenuto in una mozione – approvata all’unanimità dall’assemblea capitolina – riunita oggi nel cortile dei licei Anco Marzio-Labriola del X Municipio di Roma. «Volevamo stare in mezzo ai ragazzi e riteniamo importante dare loro l’esempio ntitolando una parte del lungomare di Ostia a due persone straordin
Università 4.0. Mettere in rete scienza, ricerca e industria

Università 4.0. Mettere in rete scienza, ricerca e industria

Economia e Lavoro
Una scoperta che potrebbe rivoluzionare l’approccio sia alla nutrizione, in pazienti sani, che alla cura di malattie degenerative è stata presentata oggi a Roma, presso l’Hotel Porta Maggiore, nel corso di un convegno scientifico organizzato dalla scuola di specializzazione in Scienza dell’Alimentazione dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata. La ricerca, portata avanti da studi effettuati presso le università di Tor Vergata, La Sapienza e il Policlinico Gemelli, ha portato ad avere riscontri concreti sui meccanismi che legano i principi nutrizionali alla funzione immunitaria, per giungere a elaborare un progetto di ricerca in grado di identificare la migliore dieta per l'aumento della immunoterapia contro i tumori. Osservato speciale, in tal senso, è stato il microbiota intestinal
A Roma si respira aria avvelenata

A Roma si respira aria avvelenata

Cronaca e Attualità
Aria avvelenata. «Fuorilegge e nociva». A Roma si respirano concentrazioni medie di biossido di azoto con valori fuori dalla norma. I risultati della prima mappatura condotta da Salvaciclisti Roma e Cittadini per l’aria a conclusione del progetto ‘NO2, no grazie’ sono spietati: «in tre casi su cinque la concentrazione di NO2 è superiore ai limiti di legge - si legge nel dossier - con gravi rischi per la salute dei cittadini, dall'aumento dei ricoveri a quella della mortalità». In centocinquanta – tutti volontari – armati di un kit per un mese (dal 2 febbraio al 3 marzo) hanno misurato il livello di questo pericolosissimo inquinante. Il biossido di azoto dovrebbe avere un valore limite pari a 40 microgrammi per metro cubo su base annuale. Dalla rilevazione mensile è stata quindi prodotta
Una società malata. Ancora violenza

Una società malata. Ancora violenza

Cronaca e Attualità
Ancora una violenza. Ancora una barbarie e di gruppo nei confronti di una donna in attesa dell’autobus che da Rebibbia avrebbe dovuto riportarla a Guidonia, a casa. Una donna stuprata da quattro esseri che, finito il loro divertimento, l’hanno scaricata sotto un cavalcavia, come un oggetto inutile di cui disfarsi. L’ennesimo episodio di violenza in una Capitale sempre più priva di qualsiasi controllo, sempre meno sicura da tanti punti di vista. Uno stupro che si va ad aggiungere, nelle stesse ore, alla follia di un uomo che ha lanciato la figlia dodicenne della compagna da un cavalcavia vicino Pescara. Simboli entrambi di una società malata e violenta che negli ultimi cinque anni ha visto morire 726 donne uccise da chi diceva di amarle. E mentre la cronaca ci consegna un bollettino di g
Orario di lavoro? Ridurlo. La migliore risposta alle trasformazioni in corso

Orario di lavoro? Ridurlo. La migliore risposta alle trasformazioni in corso

Economia e Lavoro
Il lavoro è al centro della nostra vita. Fin da bambini ci domandiamo cosa vogliamo fare da grandi; passiamo gran parte della nostra giovinezza sui banchi di scuola e università per prepararci al lavoro; poi gran parte delle nostre giornate sul posto di lavoro. Il lavoro è oggi al centro del dibattito politico, economico e sociale. Esso si presenta multiforme: in molti casi è fatica e alienazione, in altri è precarietà, e ancora dignità o soddisfazione. Oggi più che mai, di fronte alle crescenti disuguaglianze e alle grandi sfide tecnologiche e sociali che ci si presentano all’orizzonte, è necessario mettere al centro del dibattito politico e sindacale il ruolo che il lavoro occupa all’interno della nostra società.  Il punto di partenza non può che essere una riflessione generalizzata sull