martedì, agosto 21

Giorno: 12 giugno 2018

Infanzia negata. Aumentano i minori sfruttati nel mondo

Infanzia negata. Aumentano i minori sfruttati nel mondo

Cronaca e Attualità
Infanzia negata. Un bambino su quattro nel mondo lavora e in modo non saltuario. La più alta percentuale si trova in Africa subsahariana - il 29% di quelli tra i 5 e i 17 anni; seguono: America Latina e i Caraibi (11%) e Medio Oriente e Nord Africa, dove meno di 1 bambino su 10 (7%) in questo gruppo di età svolge lavori potenzialmente pericolosi. Questi alcuni dati diffusi dall’Unicef Italia in occasione della giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile. In quasi tutti i Paesi meno sviluppati i bambini e le bambine hanno le stesse probabilità di essere coinvolti in lavoro minorile, ad eccezione dell'America Latina e dei Caraibi dove i ragazzi hanno maggiori probabilità rispetto alle ragazze di svolgere lavoro minorile: il 13% dei ragazzi contro l'8% delle ragazze. In Af
Sviluppo sostenibile. In Italia si può, si deve

Sviluppo sostenibile. In Italia si può, si deve

Politica e Società
Un ministero efficiente e operativo. Dotato di adeguate risorse. Che sappia affrontare le nuove sfide e che si impegni concretamente per uno sviluppo sostenibile. L’obiettivo del Patto per l’ecologia – lanciato dal Wwf in occasione della recente campagna elettorale – aveva come scopo la riforma del ministero dell’ambiente nei primi cento giorni di governo. Praticamente un ministero con competenze specifiche in campo ambientale in grado di disegnare strategie valide per la sostenibilità dello sviluppo. «L’Italia ha bisogno di un ministero dell'ecologia e della sostenibilità – aveva scritto l’associazione ambientalista mesi fa - che guidi quel processo di transizione che ci indica il mondo scientifico, l'Onu e l'Ue. Concetti ribaditi oggi durante l’incontro delle associazioni ambientalist