mercoledì, agosto 23

Attualità

C’era una volta il parco. A Roma cresce il degrado nelle aree verdi

C’era una volta il parco. A Roma cresce il degrado nelle aree verdi

Attualità
di Ma.Te.Ci. C’era una volta il parco. Oggi soltanto aride distese di incuria, abbandono, degrado, mancata manutenzione. Che si tratti del parco del Celio al Colosseo o del parco del Pineto su via Pineta Sacchetti la situazione è identica. Ma nessuno sembra accorgersene, se non quando – troppo spesso per la verità - divampano le fiamme di un incendio che mette a dura prova il pochissimo verde rimasto. Panchine divelte, giacigli improvvisati, immondizia, giochi per bambini distrutti. Si presenta così il parco del Pineto. Qualche anno fa era stata allestita una palestra all’aperto, costruito un piccolo parco giochi e i militari a cavallo effettuavano frequenti controlli in quest’area frequentata dai più piccoli, dagli anziani alla ricerca di un po’ d’ombra alla calura estiva, da famiglie
Siccità e degrado, un binomio che sta uccidendo il Tevere

Siccità e degrado, un binomio che sta uccidendo il Tevere

Attualità, Inchieste e Reportage
di Alfonso Vannaroni Bisogna scendere i muraglioni del fiume tra bottiglie vuote e foglie secche. E poi risalire o seguire la corrente tra sacchetti di spazzatura, barconi arrugginiti, sterpaglie, bivacchi di fortuna. Bisogna vedere il Tevere da vicino per rendersi conto di quanto degrado ci sia sulle sponde e lungo il corso del biondo fiume. E’ un tour attraverso un’emergenza ambientale mai risolta. Ma è anche l’altra faccia della crisi idrica: a Roma non ci sono soltanto le dispersioni idriche nell’acquedotto, c’è anche un fiume malato che rischia di annegare nell’indifferenza generale. Sopra la città scorre frenetica, ma sotto il fiume scende inesorabile di livello: a luglio l’idrometro di Ripetta a stento ha raggiunto i cinque metri. La siccità – da gennaio a oggi in Italia s
La dignità non ha prezzo. Sindacati contro depenalizzazione dello stalking

La dignità non ha prezzo. Sindacati contro depenalizzazione dello stalking

Attualità
di Redazione "Quanto vale un pedinamento? Quanto una molestia? E quanto soprattutto la mancanza della propria libertà? In base a cosa verrà risarcito il danno? Domande che possono apparire banali, ma legittime se nelle prossime ore - con l'entrata in vigore la riforma del codice penale - si procederà nei confronti dei condannati per stalking alla cancellazione della pena attraverso il pagamento di una somma, da versare anche a rate, che il giudice reputerà congrua rispetto al reato commesso”. Se lo chiedono i sindacati confederali che puntano l’indice contro la novità introdotta dalla riforma prevista dall'art. 162 ter: l’estinzione di alcuni tipi di reati a seguito di condotte riparatorie. “Una vera e propria ingiustizia nei confronti delle vittime, oltre che l’annullamento di anni di
Spreco d’acqua Capitale. A Roma dispersione e tariffe alle stelle, investimenti al lumicino

Spreco d’acqua Capitale. A Roma dispersione e tariffe alle stelle, investimenti al lumicino

Attualità, Inchieste e Reportage
di Maria Teresa Cinanni Investimenti immediati sulla rete, ampliamento della condotta del Peschiera, ripristino dei centri operativi e manutenzione del manto stradale. Queste in sintesi le possibili soluzioni individuate dalla Uil di Roma e del Lazio per risolvere definitivamente il problema della carenza d’acqua nella Capitale, dopo le continue emergenze degli ultimi tempi. “Sarebbe stato impossibile far rimanere un milione e mezzo di romani senz’acqua, come Acea aveva preannunciato in un primo momento – commenta il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica – perché questo avrebbe significato il 50% dei residenti quando, a detta della stessa azienda, Bracciano copre soltanto l'8% del fabbisogno cittadino. Inoltre, ci hanno spiegato i tecnici, sospendere completa
L’acqua non è infinita. L’oro blu scarseggia anche nel sud pontino

L’acqua non è infinita. L’oro blu scarseggia anche nel sud pontino

Attualità
di Marco Di Luciano e Paolo Pizzi  Non solo Roma. L’emergenza idrica si estende drammaticamente anche al Sud Pontino. I dati registrati negli ultimi tempi mostrano  un abbassamento rilevante della falda acquifera.  La discesa narra di ulteriori 30 centimetri (centrale Capodacqua Spigno Saturnia).  Chiusure notturne alternate e modifica del piano degli investimenti sono state le mosse immediate per fronteggiare l’emergenza.  «Occorre procedere senza indugio, ha dichiarato  l’ing. Besson Ad di Acqualatina la spa mista che gestisce il servizio idrico integrato in terra pontina,  verso  l’utilizzo dei dissalatori da attivare immediatamente, mettendo da parte tutte le posizioni preconcette per le quali - conclude Besson - non c'è più tempo». Le rilevazioni dei dati pluviometrici a giugno
Spreco capitale d’acqua. A Roma il 45 per cento va disperso nella rete

Spreco capitale d’acqua. A Roma il 45 per cento va disperso nella rete

Attualità
di Marco di Luciano e Paolo Pizzi Uno: “l’acqua c'è, va prelevata e trasportata meglio”. Due: Basta inutili polemiche tra attori istituzionali". Tre: “Lavorare in sinergia su un piano di investimenti serio”.  Queste le direttrici sulle quali questa mattina si è svolta la conferenza stampa della Uil Roma e Lazio sul caso acqua. “Basta con la formula dell’emergenza, ha esordito il segretario regionale Alberto Civca, questo modus operandi non risolve mai il problema che invece merita un approccio serio e un piano concreto”. Investimenti immediati sulla rete, ripristino dei centri operativi e manutenzione del manto stradale. Queste in sintesi le possibili soluzioni individuate dalla Uil di Roma e del Lazio, in collaborazione con l’Eures e la UilTec, per risolvere definitivamente il p
Una strada da ultimare. Paolucci: “La politica completi la Grotti Casette Rieti”

Una strada da ultimare. Paolucci: “La politica completi la Grotti Casette Rieti”

Attualità
di Redazione "Si decida una volta per tutte nel rispetto del territorio, delle famiglie e dello sviluppo".  Alberto Paolucci, segretario provinciale della Uil, senza troppi giri di parole affronta il tema  del completamento della Grotti-Casette-Rieti.  "'Abbiamo perso tanti anni nel chiacchiericcio e nelle tattiche dei soliti noti, aggiunge,  è ora di dire basta. Si decida subito per il bene della comunita'.  Se prima la sinistra di Petrangeli al Comune di Rieti si scontrava con il centro-destra di Ermini al Comune di Cittaducale, adesso il confronto si ripete a parti invertite". La vicenda riguarda il contestato progetto infrastrutturale della Provincia. 'Il momento e' decisivo, fa notare Paolucci,  facciano tutti un passo indietro per il bene della collettivita'". La soluzione,