lunedì, settembre 25

Iniziative

“Incontriamoci, ricostruiamo il futuro”. Proposte e idee per far ripartire Rieti e la sua provincia

“Incontriamoci, ricostruiamo il futuro”. Proposte e idee per far ripartire Rieti e la sua provincia

Iniziative, Politica
di Francesca Lici Tre giorni di dibattiti e di festa in piazza. Cala il sipario sulla terza edizione di “Incontriamoci" e ricostruiamo il futuro, l’iniziativa della Uil di Rieti che coniuga riflessioni e proposte - per far ripartire un territorio economicamente depresso e  martoriato dal terremoto - con momenti di aggregazione in piazza. Sono stati tre giorni intensi che hanno visto alternarsi intorno al tavolo dell’aula magna dell’Istituto magistrale politici, esponenti del mondo sindacale locale e regionale, autorità civili e religiose e rappresentanti della Asl locale. Tutti, davanti a un nutrito pubblico, si sono confrontati su altrettanti temi fondamentali per Rieti e per tutta la sua provincia: ricostruzione nel post sisma, inclusione, integrazione e attività di sviluppo e fu
Dalla ricostruzione post sisma allo sviluppo del territorio: al via “Incontriamoci”

Dalla ricostruzione post sisma allo sviluppo del territorio: al via “Incontriamoci”

Iniziative, Politica
di Giancarlo Narosi                Ricostruzione, integrazione e futuro. Ecco i temi che saranno affrontati nei giorni di dibattiti della terza edizione di “Incontriamoci”, l’evento messo in campo dalla Uil di Rieti. "Questa edizione – dice Alberto Paolucci, segretario della Uil di Rieti - non potevamo che aprirla con una discussione dedicata al tema della ricostruzione post sisma, un tema centrale in questa delicata fase che sta attraversando parte della provincia e che investe molti aspetti della vita quotidiana. Nel secondo giorno parleremo di inclusione, integrazione e delle attività di sviluppo. Nell’ultimo dibattito affronteremo le sfide future, con progetti e ipotesi di crescita per il nostro territorio”. Ma “Incontriamoci” non è soltanto è uno spazio nel quale dialogano le is
Da Rieti a Roma con treni bimodali. Un primo passo per uscire dall’isolamento

Da Rieti a Roma con treni bimodali. Un primo passo per uscire dall’isolamento

Attualità, Iniziative
di Redazione “Non possiamo che plaudire alla notizia dell’intenzione del Governo di mettere in moto la macchina dei lavori per il miglioramento della rete viaria stradale e ferroviaria dei nostri territori colpiti dal sisma della scorsa estate ma, in attesa che le opere vengano eseguite e consegnate, si acceleri sull’acquisto dei treni bimodali per il collegamento Rieti Terni”. Alberto Paolucci, segretario della Camera Sindacale Territoriale della Uil di Rieti, torna a spingere per migliorare le infrastrutture del territorio reatino. “Da anni – spiega il segretario Paolucci – ci stiamo battendo affinché si arrivi a mettere in atto il collegamento su rotaia tra Rieti e Roma, passando per Terni. Lo scorso giugno la Regione Lazio ha raggiunto un accordo per l’elettrificazione di un
Gocce di vita. Assi e Assi e Uil rispondono alla cronica emergenza estiva di sangue

Gocce di vita. Assi e Assi e Uil rispondono alla cronica emergenza estiva di sangue

Iniziative, Sociale
di Alfonso Vannaroni Chi ha problemi di salute in vacanza non ci va. Chi è in attesa di un intervento chirurgico o di una terapia salvavita non fa ferie: niente relax, niente tuffi in acqua e nemmeno passeggiate in alta montagna. Niente di tutto questo. Chi ha problemi di salute resta chiuso in casa o in un reparto di ospedale. E soprattutto spera che qualcuno si rechi negli appositi centri a donare il sangue. E’ sempre così, nei mesi estivi le donazioni precipitano vertiginosamente. E a rischio ci sono gli interventi chirurgici programmati. E’ per questo motivo che quando l’Assi e la Uil di Roma e del Lazio hanno ricevuto un Sos dall’Ema Roma e dal centro trasfusionale del San Filippo Neri, la mobilitazione è stata immediata: in pochi giorni ventisette donatori hanno portato una
Rinnovo contratto del Pubblico impiego, la Uil si prepara alla trattativa

Rinnovo contratto del Pubblico impiego, la Uil si prepara alla trattativa

Iniziative, Lavoro
Di Marco Di Luciano e Paolo Pizzi  Si è svolto mercoledì 19 il Consiglio Confederale Uil Roma e Lazio in previsione del rinnovo del contratto del pubblico impiego. Gli stati generali targati Uil si sono ritrovati presso il centro congressi Cavour per discutere su una trattativa a dir poco fondamentale.   Un appuntamento atteso dai delegati e quadri sindacali e da circa tre milioni di lavoratori. Un attesa lunga  otto anni.  Una partita che riguarda molte categorie: si va dai vigili del fuoco alle forze dell’ordine, dal mondo scuola passando attraverso le accademie fino ai dipendenti statali. Una fetta importante del sistema Italia. Una sala gremita di persone ha ascoltato il segretario generale Carmelo Barbagallo ed il segretario nazionale Antonio Foccillo. Dal tavolo della presiden
Pubblico impiego al centro del Consiglio Confederale Uil Roma e Lazio

Pubblico impiego al centro del Consiglio Confederale Uil Roma e Lazio

Iniziative, Lavoro
Di Redazione "Un crocevia molto importante, evidenzia il segretario regionale Uil Roma e Lazio Paolo Dominici, la trattativa del pubblico impiego produrrà effetti positivi su tutte le altre categorie. Vogliamo sviscerare l'intera questione e discuterne non solo con la filiera della Uil ma con tutti quei cittadini e lavoratori interessati". L'appuntamento è per mercoledì 19 luglio presso il centro congressi Cavour 50 dalle 15 alle 19. Interverranno tra i relatori presenti il Segretario generale Uil Carmelo Barbagallo, il segretario nazionale Uil Antonio Foccillo, il segretario nazionale generale Uil  Fpl Michelangelo Librandi, il segretario nazionale generale Uil PA Nicola Turco, il segretario generale nazionale Uil Rua Sonia Ostrica e Pino Turi il segretario nazionale generale Ui
Fare sindacato ai tempi del Jobs Act. Riflessioni al festival Caffeina di Viterbo

Fare sindacato ai tempi del Jobs Act. Riflessioni al festival Caffeina di Viterbo

Iniziative
di Daniele Camilli Soggetto sociale, luogo e condizioni di lavoro. A partire da un punto chiaro. "La militanza è l'essenza del sindacato. Una scelta di vita". A Viterbo non si è parlato solo di politiche del lavoro, presente anche l'assessore regionale al lavoro del Lazio, Lucia Valente, ma soprattutto di organizzazione sindacale e sul significato del fare sindacato, dell'essere sindacalisti. Con il segretario nazionale Carmelo Barbagallo, il segretario organizzativo Uil Pierpaolo Bombardieri, il segretario di Roma e del Lazio, Alberto Civica, e i segretari territoriali di Viterbo alla guida della camera sindacale Uil e della Uil Viterbo. Giancarlo Turchetti e Silvia Somigli. Una scelta di vita, come quella di Carmelo Barbagallo che inizia a lavorare a 9 anni e diventa sindacalista p
Nuova guida per gli edili Uil della Capitale. Il congresso elegge Giovanni Agostino Calcagno

Nuova guida per gli edili Uil della Capitale. Il congresso elegge Giovanni Agostino Calcagno

Iniziative
di Ilenia L. Di Dio Nato a Dalmine, in provincia di Bergamo, classe 1962, due figli, Giovanni Agostino Calcagno è il nuovo Segretario generale degli edili della Uil di Roma, eletto in seno al Congresso straordinario svoltosi il 28 giugno presso il Centro Congressi Cavour. Partecipato e dinamico il Congresso, a conclusione della stagione di commissariamento della federazione, che ha visto la presenza, tra gli altri, dell’assessore regionale al Lavoro Lucia Valente e dell’assessore capitolino all’Urbanistica e Infrastrutture Luca Montuori, assieme ai Segretari confederali Uil Bombardieri e Civica e al numero uno degli edili Panzarella. Unanime l’appello a un sindacato fedele alla propria natura e al passo con questi anni così difficili per il lavoro, nelle parole degli interventi in sala
Un documento per dire basta a violenze e molestie sui luoghi di lavoro

Un documento per dire basta a violenze e molestie sui luoghi di lavoro

Iniziative
di Al. Van. Prevenire e contrastare molestie e violenze nei luoghi di lavoro. Questo l’obiettivo del documento firmato da Unindustria e Cgil Cisl e Uil di Roma e del Lazio. “Un’iniziativa necessaria – spiega Laura Latini, segretario regionale della Uil di Roma e del Lazio – perché ogni comportamento che si configuri come molestia o violenza nei luoghi di lavoro è inaccettabile”. “Insieme - dicono i firmatari del documento - abbiamo deciso di condividere un percorso per aumentare la consapevolezza dei datori di lavoro, dei lavoratori e lavoratrici e dei loro rappresentanti su questa tematica. Le parti hanno ritenuto inoltre fondamentale che il rispetto reciproco della dignità a tutti i livelli all'interno dei luoghi di lavoro è una delle caratteristiche essenziali delle organizzazioni di s
Terremoto, un patto per la ricostruzione e la crescita economica

Terremoto, un patto per la ricostruzione e la crescita economica

Iniziative
di Alfonso Vannaroni Si chiama patto per la ricostruzione e la crescita dell’economia dei Comuni colpiti dal terremoto. E’ il documento che la Regione Lazio, le associazioni di categoria, i sindacati e i Comuni del cratere sismico hanno firmato oggi con l’obiettivo di passare dalla fase di emergenza a quella della ricostruzione e rinascita di un territorio messo in ginocchio da un terremoto tra i più devastanti che l’Italia ricordi. Nel patto sono previsti interventi di microcredito per piccole e medie imprese che scelgono di aprire un’attività non dimenticando il reinserimento dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo. Previsti poi investimenti per l’elettrificazione della tratta ferroviaria Rieti Terni Roma, per il completamento della Rieti Torano. Stanziati fondi anche per l’edi