mercoledì, febbraio 21

Economia e Lavoro

Europrogetto DTT, la Regione candida l’Enea di Frascati

Europrogetto DTT, la Regione candida l’Enea di Frascati

Economia e Lavoro
Realizzare in sette anni un impianto dimostrativo in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT (Divertor Tokamak Test) ed è il progetto europeo per il quale la Regione Lazio ha scelto di candidare il centro Enea di Frascati, con l’obiettivo di ospitare un laboratorio tecnico scientifico tra i più grandi in Europa. Il progetto prevede un investimento di circa 500 milioni di euro. Si stima una ricaduta economica di circa 2 miliardi e un impatto occupazionale del progetto sul territorio di oltre 1.600 posti di lavoro. Le soluzioni tecnologiche innovative sviluppate nel progetto DTT puntano allo sviluppo della produzione di elettricità mediante fusione nucleare e allo sviluppo di tecnologie con un’applicabilità in molti settori industriali. La fusi
Patrica, un filo di speranza per gli ex lavoratori dell’Ilva?

Patrica, un filo di speranza per gli ex lavoratori dell’Ilva?

Economia e Lavoro
Un filo che unisce Roccasecca a Patrica. E che potrebbe restituire speranza ai sessantaquattro lavoratori di un altro piccolo borgo della provincia di Frosinone. L’idea è replicare la collaborazione e la sinergia tra le istituzioni – che ha permesso di concludere positivamente la vertenza Ideal Standard salvando in extremis quasi posti di lavoro – anche al sito dell’ex Ilva di Patrica. La proposta è stata avanzata dal presidente della Regione Lazio. Che ha preso carta e penna e scritto al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. «Caro Carlo, ti ringrazio ancora per il contributo e per il tuo personale coinvolgimento nella vertenza Ideal Standard – si legge nella lettera del presidente Nicola Zingaretti – come sai, nel mese di giugno 2014, il gruppo Ilva ha deciso di cessare
Commercio estero. Cresce l’export italiano

Commercio estero. Cresce l’export italiano

Economia e Lavoro
Il commercio con l’estero aumenta. I dati sembrano incoraggianti. Complessivamente nel 2017 sono risultate in salita sia le esportazioni (+7,4% in valore e +3,1% in volume) che le importazioni (+9,0% in valore e +2,6% in volume). Un dato in controtendenza rispetto al 2016. L’espansione dell’export è da ascrivere a entrambe le aree di sbocco: più 6,7 per cento per i paesi dell’Ue, più 8,2 per cento per gli altri paesi. L’avanzo commerciale raggiunge i 47,5 miliardi. Sono i dati dell’Istat a certificare questa inversione di tendenza rispetto al passato. L’Istituto nazionale di statistica spiega nel dettaglio come durante lo scorso anno i principali mercati per l'Italaia siano stati la Spagna (+10,2%), gli Stati Uniti (+9,8%), la Svizzera (+8,7%), e in misura minore, la Germania (+6,0%) e
Nel Lazio scende la Cig. In crescita le richieste di disoccupazione

Nel Lazio scende la Cig. In crescita le richieste di disoccupazione

Economia e Lavoro
Diminuisce il numero dei cassa integrati nella nostra regione, ma aumentano le richieste di disoccupazione. Questo quanto emerge dai dati elaborati dalla Uil di Roma e del Lazio sulla base di uno studio nazionale realizzato dall’ufficio politiche territoriali della Uil. A dicembre 2017 infatti erano 13.908 i lavoratori in cassa integrazione nel Lazio, il 52% in meno rispetto all’anno precedente (26.765 unità). Contemporaneamente aumenta in tutto il Paese la richiesta di accesso al Fis, il Fondo di integrazione salariale di gestione dell’Inps operativo dal 1 gennaio 2016 che eroga strumenti di sostegno al reddito in settori non coperti dalla cassa integrazione ordinaria e straordinaria, in caso di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa. Una richiesta che a livello nazionale ha sup
In 141 vincono i bandi per la reindustrializzazione del Lazio

In 141 vincono i bandi per la reindustrializzazione del Lazio

Economia e Lavoro
Sono 141 i progetti vincitori dei primi quattro bandi (su un totale di otto) per la reindustrializzazione e l’industria 4.0: Mobilità sostenibile e intelligente, Life 2020, Aerospazio e Sicurezza, Bioedilizia e Smart Building. Illustrati questa mattina dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dall’assessore allo Sviluppo economico e alle attività produttive Guido Fabiani, i progetti saranno ora finanziati grazie a un contributo messo a disposizione dalla Regione (fondi europei del Por-Fesr 2014-2020) di 51 milioni di euro che genererà sul territorio investimenti innovativi per circa 82 milioni. «Bene i primi quattro bandi, ora ne mancano altri cinque – ha commentato l’assessore Guido Fabiani – tre arriveranno sicuramente entro febbraio e due arriveranno successivamente a
Elexos, il due febbraio la protesta arriva a Roma

Elexos, il due febbraio la protesta arriva a Roma

Economia e Lavoro
Alla Elexos c'è mobilitazione. I lavoratori e le lavoratrici dell sito reatino manifesteranno a Roma. Questa la decisione presa al termine dell’assemblea di ieri l’altro tra organizzazioni sindacali e dipendenti, convocata proprio per decidere le iniziative da mettere in campo per chiedere il rispetto degli impegni previsti nell’accordo sindacale. «Purtroppo – fanno sapere le categorie di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil – abbiamo rilevato che non sono stati rispettati gli impegni sia da parte della Schneider che dalle altre società all’interno del gruppo e la cosa altrettanto grave è la bocciatura sull'accordo di programma. A fronte di ciò abbiamo condiviso di proclamare una giornata di mobilitazione a Roma per il 2 febbraio sotto il Ministero dello Sviluppo Economico per chiedere la ri
Rinnovo contratto nazionale, che brutto pasticcio

Rinnovo contratto nazionale, che brutto pasticcio

Economia e Lavoro
«Dopo nove anni di attesa per il rinnovo del contratto nazionale ci saremmo aspettati che si procedesse in maniera più puntuale e organizzata a un percorso che ha alimentato grandi speranze. Invece, soprattutto per quanto riguarda il mondo dell’Università, della Ricerca e dell’alta formazione, le risorse insufficienti, la confusione generata dalla riduzione dei comparti che non ha tenuto conto delle specificità di settori estremamente complessi, stanno innescando una situazione che rischia di tradire le aspettative dei lavoratori». Non usa mezzi termini la Segretaria generale della Uil Rua Sonia Ostrica, preoccupata perché la strada che si sta percorrendo può portare a sminuire le enormi ricchezze e specificità di settori che sono fondamentali e strategici per il futuro del paese. «Gli
Ideal Standard, lavoratori in sit in sotto al Mise

Ideal Standard, lavoratori in sit in sotto al Mise

Economia e Lavoro
E’ arrivata a Roma la protesta dei lavoratori di Ideal Standard, la fabbrica di ceramica e sanitari di Roccasecca. A rischio c’è il futuro occupazionale di oltre 300 dipendenti più altri duecento che sono impegnati nell’indotto. Dietro ogni lavoratore c’è una famiglia. E in cinquecento sono in difficoltà.  E così, mentre nel palazzo del Ministero dello sviluppo economico le istituzioni cercano una soluzione, sotto gli operai, i sindaci del territorio e le sigle sindacali - tra cui Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil - ribadiscono all’azienda di ritirare i licenziamenti, di presentare un piano industriale serio e di rendersi disponibile al confronto. C’è esasperazione tra gli operai. A farne le spese il presidente del Senato Pietro Grasso, che viene contestato. Sono pochi istanti,
#CambiaIkea. Anche il ventisei Dicembre

#CambiaIkea. Anche il ventisei Dicembre

Cronaca e Attualità, Economia e Lavoro
  «Fare colazione con i tuoi figli il 26 dicembre? Se vuoi farlo, #CambiaIkea. I vertici Ikea festeggiano il ventisei in famiglia, e noi? #CambiaIkea». Sono soltanto alcune grafiche dell’iniziativa che la UilTucs ha messo in piedi per protestare contro le politiche del lavoro dell’azienda svedese. Due grafiche che oggi, giorno di tradizione e festività, rilanciano l’iniziativa del sindacato per sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto accade nei ventuno negozi di Ikea sparsi sul territorio italiano. A fine novembre Claudio, dipendente di Bari da undici anni nel colosso svedese, è stato licenziato per aver sforato di cinque minuti la pausa prevista. Marica – una donna di Corsico, madre di due figli, il più piccolo disabile – è stata invece ripetutamente spostata di re
Scuola lavoro. A Rieti partono i primi progetti

Scuola lavoro. A Rieti partono i primi progetti

Economia e Lavoro
  La Uil di Rieti fa scuola. E si rivolge alle giovani generazioni. Sono partite da qualche giorno le lettere ai dirigenti scolastici delle secondarie di secondo grado di tutto il territorio della provincia. Obiettivo: informazioni dettagliate sul nuovo progetto scuola lavoro. Tutto è iniziato dal protocollo sottoscritto tra la ministra dell’Istruzione Fedeli e il segretario generale Carmelo Barbagallo attraverso il quale la Uil mette a disposizione delle scuole e degli studenti le proprie strutture di servizio in un sistema di partenariato per lo sviluppo della alternanza scuola lavoro.  «La nostra organizzazione, per la quale il lavoro è ambito centrale di azione e di valorizzazione – spiega il Segretario di Rieti Alberto Paolucci - renderà disponibili per le istituzioni s