martedì, novembre 20

Nuove sfide. Sempre vicini alle esigenze di lavoratori e lavoratrici


Da Genzano a Riano, da Nettuno a Civitavecchia per arrivare a Tivoli. Per aiutare persone, lavoratori e lavoratrici

di Alfonso Vannaroni
nuove sfide
Felice Alfonsi, Segretario organizzativo Uil Lazio

Un nuovo anno è iniziato. Nuove sfide attendono il sindacato. Ci saranno nuovi giorni di impegno e di lotte per tutelare lavoratori e lavoratrici. Passare in rassegna il 2017 aiuta a comprendere ciò che è stato fatto e soprattutto le direttrici lungo le quali si svilupperà l’attività del sindacato nel 2018. «Il nostro è un impegno concreto, che nasce dalla consapevolezza che la Uil deve stare tra le persone», dice il segretario organizzativo della Uil del Lazio, Felice Alfonsi.

Segretario, il 2017 è alle spalle. E’ tempo di bilanci «Anche l’anno che si è appena concluso è stato un anno che ci ha visti protagonisti nelle battaglie sindacali a tutela di migliaia di lavoratori e di lavoratrici. Ma anche un anno durante il quale non abbiamo perso di vista le situazioni di difficoltà, le condizioni di lavoro dei nostri operatori che sono quotidianamente a stretto contatto con i cittadini. Ed è per questo che abbiamo puntato l’attenzione sul completamento della ristrutturazione delle nostri sedi decentrate».

Quali? «Tra rifacimenti di locali già esistenti e aperture di nuovi centri servizi siamo intervenuti in tutta la provincia di Roma: da Genzano a Riano, da Anzio a Tarquinia, da Nettuno a Ciampino, senza dimenticare i nuovi centri della Capitale nella zona della Montagnola, e poi di Monteverde e piazza Vescovio. Il nostro è un impegno concreto che nasce dalla consapevolezza che la Uil deve stare tra le persone e fornire servizi ai nostri lavoratori e a tutti cittadini. Il nostro è un lavoro certosino e continuo, che va avanti tra mille difficoltà, ma che non si ferma, anzi si estende sul territorio e per il territorio».

Quali sono i servizi più richiesti dagli utenti? «Siamo presenti in tutta la provincia di Roma e nelle altre del Lazio con le nostre sedi riconoscibili dai nostri colori, con la qualità dei nostri operatori e delle nostre operatrici. Diamo assistenza alle persone più deboli, anche attraverso l’ascolto. Tuteliamo le persone con i nostri servizi gratuiti di patronato, con il supporto dei nostri legali e con il lavoro e la capacità dei nostri operatori del Caf nella compilazione dei modelli Isee, 730, Unico, reddito di inclusione e altro ancora».

Segretario, un proposito per il 2018 «Il nuovo anno ci trova pronti e protagonisti. Raddoppieremo l’impegno per consolidare il ruolo e l’azione della Uil, insieme a una sempre maggiore presenza nei luoghi di lavoro e tra le persone. Sono convinto che questo sarà l’impegno delle nostre strutture di categoria, dei nostri delegati e di tutti noi».

 

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *