venerdì, Dic 14

Giorno: 15 Giu 2018

Riders e lavoro digitale: una giungla senza regole e diritti

Riders e lavoro digitale: una giungla senza regole e diritti

Interventi
I riders siamo ormai abituati a vederli correre nelle nostre città in bici o in motorino. Vanno di fretta, sfrecciano nel traffico, si spostano rapidamente da un quartiere all’altro, perché più corrono, più guadagnano. Pochi euro a consegna o a prestazione, ovviamente. Sono il frutto della Gig economy e di quel lavoro che passa e si sviluppa sulle piattaforme digitali. Tra loro non ci sono soltanto ragazzi in cerca di un lavoro temporaneo, ci sono profili professionali espulsi dal mercato del lavoro per colpa di una crisi economica devastante e che non riescono, a causa dell’età, a ritrovare un occupazione. Baby sitter, badanti, idraulici: esperienze e competenze diverse, ma con un denominatore comune, l’assenza di regole e di diritti, che ha reso queste persone l’anello più debole del mer